Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Giovedì, 18 Giugno 2015 05:17

Iniziato il Ramadan, il mese di digiuno, preghiera e purificazione

Iniziato il Ramadan, il mese di digiuno, preghiera e purificazione
Oggi giovedì 18 giugno milioni di musulmani in tutto il mondo celebrano l'inizio del Ramadan, il mese più importante per il mondo musulmano, per 29 o 30 giorni, a seconda del calendario lunare.( il nono mese dell’anno lunare)

Le autorità religiose in Iran, Egitto, Arabia Saudita, e molti altri paesi hanno dichiarato oggi giovedi come il primo giorno del mese di Ramadan.

Tutte le persone che hanno raggiunto la pubescenza, esclusi coloro  che non hanno problemi di salute e le donne incinta, digiunano dall’alba fino al tramonto astenendosi dal mangiare, dal bere, dal fumare e dai rapporti sessuali.

l Ramadan costituisce uno dei cinque pilastri dell'Islam, insieme alla professione di fede, l'obbligo della preghiera cinque volte al giorno, l'elemosina e il pellegrinaggio alla Mecca. Il Ramadan commemora la rivelazione del Sacro Corano al profeta Mohammad (as) da parte dell'Angelo Gabriele, durante un ritiro del profeta in una grotta alla montagna di Hira, nei pressi della Mecca.

Chi è impossibilitato a digiunare (perché malato o in viaggio) può anche essere sollevato dal precetto ma successivamente, appena possibile, dovrà recuperare i giorni del mese in cui non ha digiunato.

Il significato spirituale del digiuno è stato analizzato da molti teologi. Si attribuisce ad esempio al digiuno la dote di insegnare all’uomo l’autodisciplina, l’appartenenza a una comunità, la pazienza e l’amore per Dio. Un’altra interpretazione è che il digiuno ricordi al praticante le privazioni dei poveri.

Al termine del Ramadan, viene celebrato EId al-fitr, la festa dell’interruzione.

Negli ultimi anni la tecnologia è diventata un ottimo supporto per aiutare i fedeli musulmani a rispettare la tradizioni.

Sono sorte moltissime applicazioni tra cui l’app per rispettare gli orari del mese di digiuno: dalle preghiere fino al momento di astensione dal cibo e acqua. È possibile impostare la città in cui ci si trova (nel database ci sono oltre sei milioni di città) o attivare il rilevamento automatico.

Un’altra applicazione prevede la sezione “Corano” dove è disponibile il libro sacro dei musulmani, tradotto in varie lingue e con suggerimenti di fonetica per la corretta pronuncia delle parole.

Non manca nemmeno l’app dedicata alle preghiere che indica quella adatta a un particolare momento della giornata e sulle ricette da preparare durante la notte: dai piatti a base di carne fino ai dessert.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna