Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Domenica, 21 Luglio 2013 04:56

Ramadan, perché il digiuno è prescritto per i musulmani

Ramadan, perché il digiuno è prescritto per i musulmani
Il mese di Ramadan è il nono, nel calendario islamico, che è lunare.
Poiché il calendario lunare implica una minore durata dell’anno di circa una settimana e mezzo rispetto a quello solare, il mese di Ramadan comprende, nel corso degli anni, tutte le stagioni, a ritroso. E’ un mese sacro in quanto Allah (SwT) lo ha designato come mese nel quale ha rivelato agli esseri umani le Sacre Scritture. L’Imam Ja’far as-Sadiq (as) riferisce che il Profeta (S) disse:

“I libri di Abramo furono rivelati nella notte del primo giorno di Ramadan ; la Torah il sesto giorno; i Vangeli la tredicesima notte . . . ed il Santo Corano discese la ventitreesima del mese di Ramadan”

Viene considerato sacro anche per il fatto che nel mese di Ramadan cade la “Notte del Potere” (Laylat ul-Qadr).

Qadr significa, letteralmente, destino, influenza, e durante questa notte Allah (SwT) stabilisce ogni singolo avvenimento di ogni tipo per ogni Sua singola creatura, per l’anno a seguire.

L’Imam as-Sadiq (as) ci informa che:

“Durante Laylat ul-Qadr gli Angeli, gli Spiriti ed i fidati angeli scriba discendono insieme fino a raggiungere i piani del Cielo più bassi, e lì scrivono qualunque cosa venga decretata da Allah per l’anno a venire, e se Egli vuole che qualcosa progredisca, o abbia una dilazione, o venga sostituita, ordina agli Angeli di cancellarla e sostituirla con quanto da Lui stabilito”

Lo stesso Profeta dell’Islam (S), ci ha parlato delle molte benedizioni del mese di Ramadan.

“{Il mese di Ramadan} è colmo di vantaggi, di compassione Divina, è stato decretato per poter ammettere davanti ad Allah le nostre mancanze, siano esse azioni o omissioni, chiedendo che ci vengano perdonate. I suoi giorni, le sue notti, le sue ore, sono predilette da Allah, rispetto ai giorni, alle notti, alle ore degli altri mesi. Esso {il mese di Ramadan} supera ogni altro mese in quanto a merito e favori che può elargire. . . . Quindi, con sincero atteggiamento, liberi da pensieri ed azioni maligne, con la coscienza chiara e pulita, preghiamo e chiediamo che Allah ci dia determinazione e perseveranza per osservare il digiuno . . . lungo tutto il mese..”

Conclusione:

I Musulmani osservano il digiuno, come ogni altro gesto di devozione, per cercare la vicinanza di Allah (SwT), per potere essere da Lui perdonati ed esserGli graditi, e creare così un uno spirito di pietà nell'essere umano. Il digiuno in questo mese è un tributo che rendiamo alla Rivelazione Divina, mentre ci purifica anche interiormente, in vista della Notte del Destino, nella fiducia del perdono Divino. Il digiuno è un rinnovamento annuale, che dona grande ricompensa, in questo Mese della Misericordia Divina, parte essenziale del cammino islamico verso il nostro ideale interiore.

Fonte: islamshia.org

 

Galleria immagini

{gallery}87908{/gallery}

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna