Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Giovedì, 25 Dicembre 2014 08:55

Le impurita' (1)

Le impurita' (1)
Ogni cosa presente al mondo è da considerarsi pura a meno che non venga a contatto con un elemento intrinsecamente impuro. In tal caso, ciò che viene contaminato da un elemento intrinsecamente impuro dovrà essere sottoposto ad un processo di purificazione.

 

Gli elementi intrinsecamente impuri sono i seguenti:

-         l’urina di un essere umano o di un animale la cui carne è proibita da consumarsi;

-         le feci di un essere umano o di un animale la cui carne è proibita da consumarsi;

-         il cadavere di un animale - anche se si tratta di un animale la cui carne è lecita da consumarsi - il cui sangue fuoriesce con pressione al momento della sua macellazione. Lo stesso vale per il cadavere di un essere umano prima che sia stato soggetto all’abluzione maggiore (ghusl), ad eccezione del martire che è da considerarsi puro;

-         il liquido seminale di un essere umano o di un animale;

-         il sangue di un essere umano o di un animale il cui sangue fuoriesce con pressione al momento della sua macellazione;

-         il cane;

-         il maiale;

-         il vino e qualsiasi altra sostanza alcolica;

-         il miscredente;

-         il sudore di un animale che si è cibato di sostanze intrinsecamente impure.

Degno di nota è il fatto che l’impurità non si trasmette se non con la presenza di umidità o sostanze liquide. Ne consegue che il solo atto di toccare una sostanza intrinsecamente impura senza l’intermediazione di umidità o sostanze liquide non contamina una persona di impurità.

Da quanto detto risulta chiaro anche che l’urina di un animale la cui carne è lecita da consumarsi è pura.

Inoltre il sangue che rimane in un animale che è stato macellato secondo il rito islamico è da considerarsi puro.
http://www.islamshia.org/item/761-le-impurità-e-gli-agenti-purificanti.html

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna