Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Lunedì, 15 Febbraio 2016 05:04

Brevi Lezioni per un’Educazione Islamica

Brevi Lezioni per un’Educazione Islamica
Quinta Lezione, la Festa Oggi è festa in casa di Zaynab. Ma°sumah sa che il compleanno di Zaynab è in Dicembre, allora si chiede perché stanno facendo la festa così in anticipo, infatti mancano ancora alcuni mesi a Dicembre.

La mamma le spiega che noi musulmani abbiamo un calendario diverso dai cristiani e gli anni e i mesi sono diversi, un anno lunare dura meno di un anno solare, così i nove anni lunari, che sono quelli da considerare per questa occasione speciale, vengono prima di quelli solari. Adesso si spiega anche perché tutte le volte il primo giorno di Ramadan è diverso da quello dell’anno prima. 

 È quasi mezzogiorno, tutti gli ospiti sono arrivati, la famiglia di Hasan, la famiglia di Zahrà, Umm Fatima, la signora irachena con le sue due bambine… Gli uomini sono seduti in salotto e stanno discutendo delle nuove vicende in Palestina, dei poveri musulmani che ogni giorno vengono uccisi e diventano martiri. Le donne invece sono in cucina, la mamma di Zaynab sta preparando l’arrosto e la mamma di Zahrà sta facendo gli ultimi ritocchi al chador per la preghiera che ha preparato per Zaynab, un fiocco di qua e uno di là e una rosa in mano. Zaynab è molto contenta e si sente molto speciale oggi.

 È quasi tempo per la preghiera, il papà di Zahrà si alza e incomincia a recitare alcuni versetti del Corano, quando finisce incomincia a dire l’Adhan e invita tutti a prepararsi per la preghiera comunitaria. Tutti si mettono in ordine in tre file, due per gli uomini e una per le donne, entra Zaynab, tutti dicono a gran voce un salawat, Zaynab tiene la testa bassa, è molto timida e diventa tutta rossa.

 Incomincia la preghiera, tutti hanno la testa china in segno di umiltà, in fondo stanno parlando con Dio, il Creatore, l’Onnipotente.

 Alla fine della preghiera il papà di Zaynab recita la du°à per affrettare la venuta dell’ultimo Imam, il Mahdi -°alayhissalam-. Zaynab pensa: Ma quando verrà? Se venisse domani, io sarei pronta a fare qualsiasi cosa per lui. Allora le viene in mente un hadith dell’imam Mahdi -°alayhissalam - che dice: “L’unica cosa che mi tiene lontano dagli shiiti sono le loro cattive azioni, che io vedo e non apprezzo e che non mi sarei mai aspettato da loro”. – Già -, pensa Zaynab, - se quando lui non c’è commettiamo peccati, lui come può essere sicuro che, se viene, ubbidiremo a ciò che ci ordina?

Allora Zaynab promette a se stessa di cercare di non fare più peccati e di essere una brava musulmana.

 La du°à è finita, tutti si preparano per il pranzo, intanto Zaynab guarda alla montagna di regali che le hanno portato, ringrazia  Dio per la bella festa e Gli chiede di aiutarla in futuro, prega per i suoi genitori, per le sue sorelle e suo fratello e le famiglie presenti, per i vicini, per la nonna che è morta, per lo zio Carlo che è malato, per i musulmani oppressi e per tutti gli esseri umani affinché vengano guidati, e, ovviamente, prega Dio affinché affretti la venuta dell’Imam Mahdi - °alayhissalam - .

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna