Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Martedì, 02 Febbraio 2016 05:00

Brevi lezioni per un’Educazione Islamica

Brevi lezioni per un’Educazione Islamica
Seconda Lezione, la Preghiera e il Digiuno Oggi Ma°sumah ha chiesto alla mamma: “Mamma è vero che Zaynab, quando avrà compiuto nove anni, dovrà svegliarsi tutte le mattine per pregare? Non è giusto, anch’io voglio svegliarmi con lei!”. Allora la mamma le ha promesso che l’avrebbe svegliata. Ma°sumah è così contenta, ha già preparato il suo tappetino per pregare per domani mattina e sono solo le cinque di pomeriggio!

Ma°sumah sa già recitare due sure, la mamma gliele ha insegnate l’anno scorso e lei le ripete ogni giorno prima di andare a dormire e una volta anche a mezzogiorno, insieme alla mamma che prega. A volte le piace ascoltare il Corano con Zaynab. Zaynab ha due cassette di Corano e le ascolta molto, dice che vuole imparare il Corano a memoria! Sa anche leggerlo un po’, lo ha imparato con la mamma da Umm Fatima, una signora irachena che vive in un paese non molto lontano dal loro. Invece la mamma lo legge già bene, si esercita tutti i giorni - ma tanto lei non deve andare all’asilo o a scuola! - pensa Ma°sumah.

 

Muhammad è il fratello dodicenne di Zaynab e oggi è andato al supermercato col papà per comprare i regali per Zaynab, lui ha deciso di regalarle un piccolo profumino da utilizzare durante la preghiera, poiché, quando si prega, ci si presenta davanti a Dio, ed è meglio essere profumati e puliti.

Ma°sumah e Zaynab sono nella stessa camera, Ma°sumah sta guardando sua sorella che prega, com’è bella!

Fra un mese incomincia Ramadan, a Zaynab piace molto il mese di Ramadan, l’anno scorso aveva incominciato a fare alcuni giorni di digiuno, però solo fino al pomeriggio, la mattina si svegliava mentre papà recitava la du°à della mattina, che bella voce aveva! Molto meglio della sveglia!

Una volta i suoi compagni di scuola le chiesero perché non avesse portato la merendina, lei spiegò che era a digiuno. Marta, la sua migliore amica, le disse: “Voi musulmani volete molto bene a Dio, se siete pronti a non mangiare per una giornata intera!”, mentre invece Antonio, che era molto pestifero, si mise a mangiare la sua merendina davanti a lei. Ma Zaynab non ci fece caso, una volta la mamma le aveva detto che se sopportava gli scherzi e i dispetti dei suoi compagni, Dio sarebbe stato molto contento di lei.

 

Una volta la mamma le aveva raccontato che il Profeta Muhammad - sallallahu °alayhi wa alihi wa sallam - veniva maltrattato molto dai suoi nemici. A Medina, tutte le volte che il Profeta andava alla moschea, veniva insultato da uno dei suoi nemici. Un giorno il Profeta stava andando come al solito in moschea e notò che questa persona non c’era. Chiese notizie e gli dissero che era ammalato e allora lui decise di andare a trovarlo. L’uomo rimase colpito dal comportamento del Profeta e dalla sua gentilezza e decise di convertirsi all’Islam.

Zaynab frequenta la 3°B, però in 4°B c’è una bambina iraniana che è molto amica di Zaynab, anche le loro famiglie si frequentano. Lei si chiama Zahrà e ha fatto la festina per i nove anni l’anno scorso, aveva invitato anche la famiglia di Zaynab, come si erano divertiti e che buoni i dolci! Il papà di Zahrà le aveva regalato un chador per la preghiera che aveva comprato a Mashhad, una delle città sante dell’Iran, dove è sepolto l’ottavo Imam Alì Riza - °alayhissalam - . Prima dell’inizio della festa avevano recitato la preghiera comunitaria, cioè tutti insieme e la guida o imam della preghiera era il papà di Zahrà, che è un uomo molto religioso. Zahrà una volta ha raccontato a Zaynab che suo papà aveva incominciato a studiare teologia (studi religiosi) a Qom, che è un’altra delle città sante dell’Iran, dove è sepolta la nobile Ma°sumah - salamullah °alayha - , sorella dell’ottavo Imam.

A Zaynab piacerebbe molto andare in Iran a studiare teologia, papà le ha promesso che quest’estate cercheranno di organizzare un viaggio di qualche settimana in Iran con le altre famiglie che conoscono.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna