Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Sabato, 23 Novembre 2013 04:29

I doveri delle donne (1): lo scopo del matrimonio (seconda parte)

I doveri delle donne (1): lo scopo del matrimonio (seconda parte)
Per una persona religiosa, il matrimonio dovrebbe essere un mezzo per evitare le azioni malvagie e purificare la propria anima dai peccati. Dovrebbe essere un mezzo per avvicinarsi ad Allah.
È in questo contesto che un compagno idoneo assume un ruolo importante.

Quando due credenti formano una famiglia tramite il matrimonio, la loro sessualità gioverà al consolidamento dell’amore e della tenerezza reciproca; tale coppia non correrà il pericolo di essere minacciata da perversioni sessuali, assuefazioni pericolose o azioni illecite. Per questo motivo il Profeta dell’Islam (saw) e tutti i puri Imam (a.s.) hanno vivamente raccomandato il matrimonio.

Il Profeta di Allah (saw) disse: “Chiunque si sposi ha protetto metà della propria religione”. ( Wasa'il al Shiah, vol. 14, pag. 5)

E l’imam Sadiq (a.s.) disse: “Due rak’ah di preghiera eseguite da una persona sposata sono migliori di settanta rak’ah eseguite da una persona non sposata”. ( Wasa'il al Shiah, vol. 14, pag. 6)

Un coniuge religioso e in armonia ricopre un ruolo cruciale nel condurre una vita onesta e rispettabile. Infatti, tale coniuge è un fattore importante quando si vogliano evitare azioni illecite e sconsigliate e permette di dedicarsi all’esecuzione degli atti obbligatori e meritori dell’adorazione. Una coppia religiosa, non solo non incontrerà ostacoli nel raggiungere gli obiettivi religiosi, ma sarà anche fonte d’incoraggiamento l’uno per l’altra.

È davvero possibile per un uomo di Allah combattere gloriosamente sulla Sua via senza l’approvazione della moglie? È possibile per una qualsiasi persona religiosa guadagnarsi da vivere onestamente, rispettare tutti gli aspetti religiosi, versare le tasse religiose prescritte onde evitare stravaganze e spendere in azioni caritatevoli, senza il consenso della moglie?

Una persona religiosa inviterebbe sempre il coniuge al bene, così come una persona corrotta indurrebbe il consorte alla corruzione. È quindi ragionevole che nell’Islam, uomini e donne che vogliano sposarsi, siano consigliati di considerare la religiosità e la buona condotta dei loro futuri compagni come condizioni essenziali.

Il Profeta (saw) affermò: “Dio disse: ‘Se dovessi elargire tutto il bene di entrambi i mondi a un musulmano, gli donerei un cuore umile, una lingua che pronuncia le Mie lodi di continuo, un corpo abbastanza paziente da resistere a tutte le calamità; e gli darei una sposa devota che quando lo vede, diventa felice, e protegge la sua proprietà (di lui) e il suo onore (di lei) durante la sua assenza’”. ( Wasa'il al Shiah, vol. 14, pag. 23)

Una persona si recò dal Profeta (saw) e disse: “Ho una moglie che mi dà sempre il benvenuto quando vado a casa e mi accompagna alla porta quando esco. Quando mi vede triste per consolarmi mi dice: ‘Se stai pensando al sostentamento, non disperare, poiché Allah provvede al sostentamento; e se stai pensando all’altra vita, che Allah ti faccia pensare ancora di più all’Aldilà e aumenti i tuoi sforzi’”. Allora il Profeta (saw) affermò: “Certamente Allah ha funzionari e agenti in questo mondo e tua moglie è uno di essi. Tale donna avrà metà ricompensa di un martire”. ( Wasa'il al Shiah, vol. 14, pag. 17)

 

L’imam Alì (a.s.) pensava la stessa cosa quando parlava della nobile Zahra (a.s.). Affermava che lei era il miglior aiuto per adorare Allah Onnipotente. La storia narra che il giorno dopo il matrimonio dei nobili Alì e Zahra (pace su di loro), Il Profeta (saw) andò a casa loro per congratularsi e per sapere come stavano. Egli chiese all’imam Alì (a.s.): “Come trovi la tua sposa?”. L’Imam (a.s.) rispose: “Ho trovato Zahra il miglior aiuto per ubbidire a Dio”. Il Profeta (saw) poi chiese la stessa cosa a Zahra (a.s.) e lei replicò: “È il miglior marito”. (Bihar ul-Anwar, vol. 43, p. 117)

Con questa breve frase, l’imam Alì (a.s.) ha presentato la miglior donna dell’Islam e ha espresso lo scopo principale del matrimonio.

 

 

Da: donne musulmane

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna