Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Lunedì, 20 Giugno 2011 11:56

Islam, alimentazione e salute, parte(2): cibi halal e haram

Salve gentili ascoltatori e bentrovati alla seconda puntata della nuova serie “islam, alimentazione e salute”. Come vi abbiamo già detto quello che si mangia ha un grande effetto sia sul corpo che sul comportamento dell’uomo. Oggi parleremo dell’importanza data dall’islam al cibo e al nutrirsi.

***

L’ Organizzazione Mondiale della Sanità definisce “salute” uno “Stato di complete benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente di assenza di malattia o infermità.”

Infatti se le precedenti definizioni pongono l’accento sulla salute propriamente fisica,ora per salute si vuole indicare tutta la sfera dell’individuo, che viene considerate come entità composta di corpo e mente strettamente integrati fra loro.

In passato si riteneva che l’alimentazione non potesse avere alcun effetto sulla terapia del cancro mentre oggi I ricercatori hanno dimostrato che il regime alimentare svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione e nel progressione del cancro.

Il cambiamento nelle abitudini alimentari degli individui, il fenomeno dell'urbanizzazione e l’aumento del consumo di pasti fuori casa in tutto il mondo sono responsabili dell'incremento di diffusione di diversi tipi del canncro nel mondo.

***

Secondo la religione islamica, l’essere umano è una creatura molto speciale. E il corano( il testo sacro dei musulmani) sottolineando il ruolo importante che svolge l’alimentazione sul comportamento, sul destino e sull’anima umana invita tutti i musulmani a soddisfare sia il proprio aspetto materiale che l'aspetto spirituale , scegliendo un cibo di qualità.

Secondo gli insegnamenti islamici l’anima e il corpo sono strettamente integrati e come il corpo anche l’anima ha bisogno del cibo e infatti l’anima ne ha bisogno di più. E per questo il corano ha raccomandato sempre di controllare il tipo e la qualità della nostra alimentazione. Nel versetto 24 della sura Abasa (Si Accigliò) si legge: ". Consideri l'uomo il suo cibo".

Questo versetto a un primo sguardo sembra un detto normale e semplice mentre in realtà non lo è affatto. Un esperto iraniano, dottor Reza Paknejad, avendo studiato accuratamente il versetto è riusciuto a raccogliere circa venti punti importanti presenti sempre nella stessa aya nel suo libro intitolato” l’ultima profeta e la prima università” sull’alimentazione. Di seguito ne troverete alcuni:

Il medico iraniani scrive:”il motivo per cui l’islam ci chiede di prestare molta attenzione a quello che mangiamo è quello di nutrirsi dei cibi sani, sicuri ed halal( consentiti dalle regole islamiche) che fanno bene alla nostra salute sia quella fisica che sprituale. Inoltre, riflettendo sul modo in cui vengono prodotti e coltivati ciò con cui ci alimentiamo, in fatti possiamo ottenere una corretta conoscenza del mondo e della creazione.”

***

Secondo le ultime ricerche scientifiche, il corpo dell’essere umano per potere continuare a vivere ha bisogno di diversi elementi nutrienti.

Nei versetti 27- 32 della sura Abasa, il Signore ricordando dei suoi doni offerti all’essere umano lo invita a ottenere il maggior beneficio della natura e degli alimenti naturali:” e vi facciamo germinare cereali, vitigni e foraggi , olive e palmeti, lussureggianti giardini, frutti e pascoli, di cui godete voi e il vostro bestiame”.

In questi versetti, vengono quindi introdotte anche alcune delle sostanze nutritive utili al nostro organismo come grani, cereali, frutta, verdura, e l' oliva che è ricca di vitamine ed olio. Il corano si riferesce anche ai pascoli dove I bestiami come la pecora e la mucca vengono portati a mangiare. E 'interessante sapere che questo fatto è stato accennato nel Corano quattordici secoli fa, e solo ora gli esperti e medici, sono venuti a saperlo.

Nel corano circa 49 volte sono menzionati gli alimenti di origine vegetali mentre solo 16 vole si ricorre al consumo degli alimenti provenienti dagli animali. E quindi invita I musulmani a consumare gli alimenti di orgine vegetali tre volta di più di quelli prodotti dagli animali.

Anche oggi I medici confermano che mangiando molto la carne potebbe causare le malattie pericolse. A tal proposito in un hadith di Imam Sadiq, sesto imam degli sciiti, che la pace di Dio sia su di lui leggiamo:” mangiate carne solo una volta alla settimana ed evitate di mangiarne troppo”.

 

L'eccessivo consumo di abbondanti pietanze a base di carne rossa ha un effetto nocivo sulla nostra salute, espone al rischio corpo e accellera il metabolismo. Il corpo per fornire l’energia richiesta rilascia alti livelli del acido urico. La presenza di elevati tassi ematici di acido urico causa una malattia dolorsa definita con il nome la gotta.

***

Nell’Islam, gli alimenti si suddividono in Halal( permessi e leciti)e Haram(proitibi e illeciti). Secondo la legge islamica I musulmani devono mangiare unicamente gli alimenti halal ovvero I cibi sani, puri e nutrienti. Nel corano sono specificati anche i cibi haram o proibi dei quali I musumani devono evitare perchè provocherebbero gli effetti distruttivi sul destino, sul comportamento e sulla psica dell’essere umano.

Al riguardo l’Imam Reza (AS), ottavo imam degli sciiti disse:” l'Islam ha proibito qualsiasi alimenito nocivo alla salute mentale e fisica dell’individuo, ed invece il consumo di ciò che è utile alla salute umana viene ritenuto necessario. Inoltre, se ciò che si mangia non ha nè benefici nè svantaggi per il corpo umano viene definito mubah ovvero ammessibile”.

***

Gentili ascoltatori siamo giunti al termine di questa puntata. La prossima settimana vi parleremo degli effetti che avranno I cibi halal e haram sulla salute uamana. Vi diamo appuntamento alla prossima settimana.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna