Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Giovedì, 02 Luglio 2015 06:33

Cibarsi della carne della gente

Cibarsi della carne della gente
Si racconta:«Due donne fecero il digiuno all’epoca dell’Inviato di Allàh (S), ma sul finire della giornata erano talmente indebolite dalla fame e dalla sete che stavano sul punto di morire; allora mandarono a chiedere al Profeta (S) il permesso di interrompere il digiuno.


Il Profeta (S) inviò alle due donne una ciotola per mezzo di un messo cui ordinò di dir loro: "Vomitate in questa ciotola ciò che avete mangiato". Allora l’una rigettò sangue e carne freschi riempiendo a metà la ciotola; l’altra poi vomitò le stesse cose, e in tal modo riempirono completamente il recipiente.
Meravigliandosi la gente del fatto, il Profeta (S) disse: "Quelle due invero hanno digiunato astenendosi dai cibi leciti, ma hanno rotto il digiuno facendo cose che Allàh ha loro proibito. Si sono sedute l’una accanto all’altra e si sono messe a sparlare della gente e questa che vedete nella ciotola è la carne della gente di cui si sono cibate"».


https://www.facebook.com/pages/%D8%B4%D9%8A%D8%B9%D8%A9-%D8%A7%D9%87%D9%84-%D8%A7%D9%84%D8%A8%D9%8A%D8%AA-%D9%81%D9%8A-%D8%A7%D9%8A%D8%B7%D8%A7%D9%84%D9%8A%D8%A7-Musulmani-Sciiti-In-Italia/132225576897095?fref=ts

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna