Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Domenica, 27 Dicembre 2015 11:35

Come si vive nell’Islam 37

Come si vive nell’Islam 37
Come abbiamo menzionato anche prima il Governo Islamico ha il dovere di svolgere una funzione vitale per il bene dell'umanità, a livello internazionale, nell’istruzione e nell'economia, nell'industria e nella politica e cosi via.

Tale funzione cominciò a essere svolta dal nobile Profeta  Mohammad stesso e dalla sua nobile famiglia che continuarono a svolgerla nel corso delle generazioni successive.

Prima di concludere questo capitolo, dobbiamo rilevare che tutto quanto è stato qui oggetto di discussione si basa sui più autentici, genuini ed integri principi dell'Islam cosi come si

trovano enunciati nel Sacro Corano e nelle tradizioni del nobile Profta dell’Islam Mohammah e nelle tradizioni della sua immacolata Famiglia.

Questo e’ l’islam e quanto si percepisce direttamente o indirettamente dagli insegnamenti islamici. L'Islam che il nobile Profeta Muhammad, la sua immacolata famiglia e i suoi fedeli seguaci praticarono ed esemplificarono nella maniera più eccellente e non si tratta dell'Islam di questo o quel teologo, di questo o quel giurista o statista particolare. E' invece, riteniamo, che e’ l'Islam, quale esso è in realtà

e quale deve essere.

Bisogna anche tenere presente che il sistema islamico di vita è unico e differente da tutti gli altri sistemi e ideologie. Lo si consideri da un punto di vista spirituale o etico, intellettuale o culturale, politico o economico o da qualunque altro punto di vista, si può facilmente vedere che è contraddistinto da specifiche caratteristiche.

 A fini di illustrazione e di chiarificazione, si possono menzionare alcuni esempi per comprendere il perche’ della differenza basilare del pensiero e della dottrina islamica con tutte le altre ideologie con radici umane.

Come il primo punto possiamo ben dire che la fonte della dottrina islamica è diversa.

Ella non è di origine umana. Non è il prodotto di politicanti sovversivi né di economisti animati dal risentimento. E neppure è opera di moralisti pragmatici o di industriali egoisti.

E' opera di Dio Altissimo, è creazione dell'Uno Infinito, originata per il bene più elevato del genere umano inteso come tutt'uno. Per sua natura esso è vincolante ed è venerato da tutti i Fedeli.

E' intelligibile a ogni intelletto sano, perché è esente da ambiguita’ enigmatiche, da esclusivismi e da prerogative riservate.

Il secondo elemento che contradistingue la dottrina islamica da tutte le altre ideologie, sta nel fatto che anche gli scopi della dottrina islamica sono diversi.

Essa non tende al dominio mondiale o all'espansionismo fisico. La dottrina islamica mira invece a sottomettere il mondo alla Volontà di Dio Onnipotente e a circoscriverlo entro i limiti della Legge Divina.

Il suo scopo principale è di compiacere Dio Onnipotente e coltivare l'uomo in maniera tale da aiutarlo a obbedire alla Legge del Creatore e ad essere un fedele viandante sulla Via del Signore.

Per raggiungere questo scopo, esso regola ogni aspetto dell'esistenza; il suo fine è di sviluppare nell'uomo una mente limpida, uno spirito puro, una coscienza viva, un corpo sano, dei sentimenti di generosità. Una persona con queste qualità non può mancare di obbedire DIO e adottare la condotta più irreprensibile.

Quindi gli obiettivi della dottrina islamica sono lungi dall’essere semplicemente umani o temporali.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna