Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Martedì, 21 Dicembre 2010 11:27

Nasce Radio Cultura; intervista con addetto culturale ambasciata italiana a Teheran

Nasce Radio Cultura; intervista con addetto culturale ambasciata italiana a Teheran
Nasce Radio Cultura, la terza radio in lingua italiana in Iran. Una piccola emittente che ha un grande compito, quello di presentare ai suoi interlocutori italiani, la storia, la civiltà e la cultura persiana. Alla vigilia dell'inaugurazione di questa radio, abbiamo parlato con il prof. Carlo Ceretti, l'addetto culturale dell'Ambasciata dell'Italia a Teheran.

La nascita di Radio Cultura, come valuta questa iniziativa?

Io credo che l'iniziativa nel campo culturale; cioe' diffondere la cultura e fare conoscere l'Italia in Iran e viceversa devono essere visti in modo positivo.

Può avere questa qualche effetto positivo sui rapporti Iran - Italia ?

Io credo che sia molto importante conoscere le diverse tradizioni, le diverse culture ecc... perche' tramite la conoscenza si arriva a stabilire rapporti più distesi, più familiari ..., insomma ad avere un modo per capire anche le ragioni dell'altro.

Come ultima domanda vorrei chiedere un suo parere sulla cultura iraniana considerando l'incarico che Lei copre presso l'ambasciata italiana a Teheran.

La cultura iraniana è una cultura affascinante, insomma è una delle più grandi protagoniste della storia dell'umanità. Questo da sempre, nei periodi più antichi dall'impero Achemenide e quello dei Parti e i Sasanidi che hanno caratterizzato la vita del Medioriente a quelli più moderni ... si pensa solamente all'importanza dell'impero Safavide, al suo controllo sul Golfo Persico, alla letteratura che nasce in Iran ma ancora prima dell'impero Sasanide, sotto le dinastie Selgiuchidi, Ilkhanidi e perfino Samanidi ... l'alba della poesia iraniana.

A nome di Radio Italia La ringrazio per la sua gentilezza e per il tempo che ci ha dedicato.

Grazie a voi e con la speranza di incontrarci al più presto.

 

Video

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna