Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Giovedì, 06 Agosto 2015 06:50

Musica: duetto del russo Rudin e il pianista iraniano Abolqasem a Teheran

Musica: duetto del russo Rudin e il pianista iraniano Abolqasem a Teheran
TEHERAN (IRIB) - Il violoncellista russo Alexander Rudin e il pianista iraniano Behnam Abolqasem il 4 agosto hanno eseguito un duetto presso il Rudaki Hall di Teheran. Lo ha riferito il quotidiano iraniano Tehran Times.

Alexander Rudin, moscovita, si è laureato presso l’Istituto Gnessin di Mosca in violoncello e pianoforte e ha completato la propria formazione musicale al Conservatorio Tchaikowskj, studiando anche direzione d’orchestra con Dmitri Kitajenko. Artista assai eclettico, primo premio ai concorsi Concertino di Praga, al J.S. Bach di Lipsia (1976), al Cassadò (1979) e al Tchaikowskj (1978-1982), l’interprete suona in tutto il mondo nella duplice veste di solista e direttore con orchestre quali: Royal Philarmonic, Danish Radio Orchestra, Helsinki Philharmonic, Vienna Symphony Orchestra, Orchestra dell’Opera Bavarese, Russian National Orchestra, Moscow Symphony Orchestra, Orchestra nazionale della RAI. E’ ospite di rinomati Festival: Edimburgo, Delft, Ankara, Dubrovnick, Prad. Dal 1998 l’attività creativa di Alexander Rudin è in parte legata all’Academic Chamber Orchestra “Musica Viva” - una delle migliori formazioni da camera russe d’oggi. Il pianista Nikolai Petrov, uno degli artisti popolari russi, ha dichiarato: ho un’altissima opinione di Rudin, un violoncellista superbo, un virtuoso dell’introspezione.

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna