Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Mercoledì, 16 Marzo 2016 20:16

Otto paesi Ue chiedono a Juncker di fermare gasdotto Nord Stream-2

Otto paesi Ue chiedono a Juncker di fermare gasdotto Nord Stream-2
LONDRA - Otto Paesi membri della UE hanno firmato una lettera al presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker intervenendo contro il progetto per il gasdotto "Nord Stream-2", riferisce la "Reuters".
La lettera, datata 7 marzo, è stata firmata dai capi dei governi di Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Polonia, Slovacchia, Romania e dal presidente della Lituania, riporta l'agenzia. Secondo loro, il progetto comporta rischi di instabilità geopolitica. Alla fine dell'anno scorso, la Lituania, Lettonia, Estonia, Polonia, Ungheria, Romania e Slovacchia avevano inviato a Bruxelles una lettera di critiche, sostenendo che l'opera rafforzi la dipendenza dell'Europa dal gas russo e indebolisca la sicurezza energetica dei Paesi dell'Europa centrale dell'Unione Europea, così come destabilizza ulteriormente la situazione in Ucraina. Secondo le fonti della "Reuters", la versione successiva della lettera è stata firmata anche dalla Croazia. La Commissione Europea tuttavia non conferma il ricevimento del documento. Il progetto "Nord Stream-2" prevede la realizzazione di 2 rami di gasdotto con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno dalle coste russe a quelle tedesche attraverso il Mar Baltico. "Gazprom" deterrà il 50% dell'infrastruttura, alle società BASF, E.ON, Engie, OMV, Shell il 10%.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna