Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Lunedì, 13 Febbraio 2012 13:57

Portogallo/ crisi: proteste contro tagli. mercoledi' visita Troika

Portogallo/ crisi: proteste contro tagli. mercoledi' visita Troika
LISBONA - Mentre la Grecia sottoposta a un nuovo duro piano di austerita' brucia, in Portogallo, considerato dai mercati come il possibile 'prossimo sulla lista', torna mercoledi' la 'troika' Commissione Ue-Bce-Fmi per una nuova missione di valutazione degli impegni presi da Lisbona nel piano di salvataggio da 78 miliardi di euro.

La terza missione della Troika interviene in un momento di forte contestazione sociale interna delle misure lacrime e sangue decise dal governo del premier conservatore Pedro Passos Coelho e mentre diversi analisti prevedono uno spostamento del mirino della speculazione verso il Portogallo, nonostante i buoni risultati conseguiti dall'esecutivo lusitano.

Stando alle previsioni il Pil del Portogallo dovrebbe subire un calo del 3% nel 2012 e la disoccupazione dovrebbe salire al 13% a causa fra l'altro delle dure misure di austerita' e riforma decise dal governo sotto la pressione di Ue e Fmi.

Intanto continuano le manifestazioni contro la crisi e sopratutto contro le politiche dell'Ue; "lo sfruttamento, la disuguaglianza e la povertà. È quello che stanno dando al Paese le troika, l’FMI, la BCE e l’Unione europea, con il coordinamento del nostro governo”, gridavano le decine di migliaia di persone che hanno invaso ieri le vie di Lisbona.

In cambio dei 78 miliardi di prestito del maggio scorso, il governo ha varato drastici tagli a stipendi e pensioni, alla spesa sociale, agli investimenti, ai lavori pubblici, e nel contempo aumentato le tasse e le tariffe di luce gas e trasporti. Un impoverimento evidente anche tra i manifestanti:

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna