Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Mercoledì, 04 Luglio 2012 08:47

Italia: Israele dona case ai terremotati di Mirandola ma loro insorgono, 'doni sporchi di sangue'

Italia: Israele dona case ai terremotati di Mirandola ma loro insorgono, 'doni sporchi di sangue'
ROMA – Avranno perso i loro beni nel terremoto, è vero, ma gli abitanti di Mirandola non hanno perso la dignità e l'umanità e danno una storica dimostrazione di quello che è "il cuore" degli italiani.

Lunedì, il Ministro degli Esteri di Israele, Avigdor Lieberman, ha avviato la sua visita in Italia nella quale incontrerà le maggiori autorità italiane, coloro che negli ultimi anni hanno "obbedito" nel migliore dei modi al padrone israeliano.

Il falco Lieberman, però, consapevole delle contestazioni plateali che incontrerà in Italia, ha voluto strumentalizzare il sisma che ha colpito i cittadini della località di Mirandola e nel primo giorno si è recato in questo borgo per "donare" 50mila euro e 4 strutture mobili che verranno utilizzate come «Isola nido» per neomamme e i loro bambini dato che l'ospedale è inagibile. Considerando che l'Italia perde annualmente miliardi di euro di incassi e profitti nel mondo per via della sua sottomissione ad Israele, non è una grande somma.

Ma comunque è insorta con grande dignità la gente di Mirandola.

«Io le rifiuterei» (le casette ndr), «case da guerrafondai? Mai». Altri: «Che se le tengano». E ancora: «Le diano ai palestinesi che affamano e uccidono» o ancora: «Doni sporchi di sangue».

In sintesi, la gente comprende e capisce e non è servita nemmeno la censura del comune. Della questione ne parola stamane il sito del quotidiano IL GIORNALE che pur sputando veleno ed accuse contro la povera gente che non vuole doni dagli assassinii israeliani, non fa altro che dimostrare una verità: nonostante la baraonda dei media la gente sa la verità e questo è un male per quelli che vogliono che la gente rimanga ignorante.

E' ben chiaro che gli israeliani, contavano di fare questa operazione in un piccolo centro sperando di non essere contestati e di venire apprezzati, ignari dell'elevata intelligenza degli abitanti locali.

Lieberman ha temuto cosi' tanto le contestazioni che a Roma e' entrato quasi come un ladro, senza nemmeno un minimo di conferenza stampa, senza nulla; il suo incontro con Monti che si sarebbe dovuto tenere martedi' sera non ha avuto riscontro sui media e non si sa nulla del contenuto del colloquio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

58 case editrici straniere alla Fiera internazionale del Libro di Teheran

TEHERAN - 58 case editrici straniere parteciperanno alla Fiera internazionale del Libro di Teheran dal primo all’11 maggio.

Da Persepoli passa la rinascita del turismo in Iran

Spesso e a ragione si dice che un viaggio in Iran non è tale se non include una tappa a Persepoli, l’antica residenza imperiale persiana fondata da Dario I nell’ultimo …

Iran: breve sguardo alla geografia, il clima, le regioni ... - prima parte

Il nome Iran ha origine dalle popolazioni indoeuropee che al tempo delle grandi migrazioni vennero a stanziarsi in questo altipiano e, per quanto certamente differenziate in varie stirpi, portavano il …

Iran/ breve storia: dai Medi all'impero Sasanide, dall'arrivo dell'islam alla dinastia Qajar

La più antica formazione politica a noi nota sul suolo persiano è l’Impero dei Medi, gente iranica che tra il sec. 8° e il 6° a.C. dominò nella zona settentrionale …

Magia del Tappeto

L'Iran è universalmente conosciuto come la culla del tappeto annodato a mano ...

La presentazione e le informazioni generali

La gastronomia persiana è erede di 2500 anni di storia. Nel VI secolo a.C. Ciro il Grande, capo della tribù dei Pars, creò un impero esteso dall'India all'Egitto, dove si …

Informazione: sito Radio inglese IRIB ora disponibile pure per cellulare

TEHERAN – La versione per cellulare del sito internet della radio in lingua inglese dell’IRIB è ora disponibile per gli appassionati.

Onu e il traffico di droga: una guerra senza frontiere

Per la lotta alle droghe non vi è giorno più indicato che “la giornata mondiale contro il consumo ed il traffico illecito di droga”, per ricordare l’obiettivo comune a tutti …

Iran: Al-Biruni un genio universale in tutto

Abū al-Rayḥān Muḥammad ibn Aḥmad al-Bīrūnī (in persiano: ابوریحان بیرونی; 15 settembre 973 – Ghazna, 13 dicembre 1048) è stato un matematico, filosofo, storico, fisico, enciclopedista, astronomo, astrologo, viaggiatore, farmacista …

22 maggio: giornata di commemorazione del grande filoso persiano Mulla Sadra

Nel calendario ufficiale dell’Iran il 22 maggio viene commemorato come la giornata nazionale del grande studioso e filosofo persiano  (il 1˚ khordad, il terzo mese nel calendario persiano).

Iran: deceduto il grande storico Bastani Parizi

TEHERAN - E' deceduto martedì a Teheran, all’età di 88 anni, il prestigioso storico e scrittore iraniano Mohammad Ebrahim Bastani Parizi. Lo riferisce l’IRIB.

Il grande maestro Motahhari - prima parte

Murtadha Motahhari (DAPL) 1 nasce il 12 Jamadi-ol-Awwal del 1338 del calendario arabo(dell’egira lunare), ovvero il 13 Bahman 1298 del calendario persiano(dell’egira solare), ossia il 2 Febbraio 1919.