Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Lunedì, 19 Gennaio 2015 07:53

Islam, la mia scelta(86): Michael Karbakhal Tensa

Quando l’uomo segue il proprio istinto di realismo, trova in ogni angolo dell’universo numerose prove dell’esistenza del Creatore, del Sostentatore dell’Universo. Egli infatti, con tale innato istinto, comprende che ognuna delle creature che godono del beneficio dell’esistenza, che nel loro essere, volenti o nolenti, percorrono un ben determinato sentiero e dopo un po’ lasciano il proprio posto ad altre creature, non sono venute a esistere da sé; il preciso itinerario che percorrono durante la propria esistenza non è stabilito da loro stesse.

 

Esse, insomma, non hanno il minimo ruolo nella propria creazione e nell’assetto dell’itinerario della propria esistenza. Ad esempio, non è stato l’essere umano a scegliere d’essere uomo o d’avere le caratteristiche proprie dell’essere umano.

Parimenti, l’istinto poc’anzi citato, non accetterà mai l’ipotesi che tutti gli esseri che circondano l’uomo siano venuti ad esistere da sé, in modo del tutto casuale e mai approverà che l’ordine che li governa sia privo di qualsiasi fondamento, sia frutto del caso. Vediamo infatti che la coscienza umana nega tale casualità persino nel caso di pochi mattoni disposti ordinatamente l’uno sull’altro.

Ecco perché un’innata voce annuncia dal profondo dell’animo che l’universo è sicuramente dotato di una causa che lo ha creato e che provvede a mantenerlo. Tale causa, tale essere infinito, tale fonte di sapere e potere illimitati, è Dio, creatore di tutto ciò che esista. Amici in questa puntata vogliamo presentarvi un neo-musulmano dall’America latina, !

***

Michael Karbakhal Tensa è nato in Bolivia. E oggi ci racconterà come ha deciso di abbracciare la fede islamica:” da ragazzino pensavo molto alla creazione dell’Universo e la bellezza e le meraviglie di questo mondo mi stupivano. In un libro per esempio, lessi che l'uomo normale respirava 12-15 volte al minuto. E questa realtà fu solo una di tante meraviglie incredibli del corpo umano. Mi chiedevo sempre chi avesse mai creato un sistema così ordinato e complesso e non potevo credere che tutto questo fosse creato senza fine e per caso. Quindi per trovare la risposta delle mie domande cominciai a fare delle ricerche e durante i miei studi venni a conoscenza della fede islamica. Fino a quel tempo io avevo poca conoscenza sull’islam e tutte le mie informazioni al riguardo non erano altre che negative perchè le avevo ottenute attraverso i media occidentali. Purtroppo i media cercavano sempre di presentare la fede islamica come una religione aggressiva e violente i cui insegnamenti invitavano solo a violare i diritti delle donne e ad offenderle. Giudicando sempre con pessimiso questa dottrina divina decisi di escluderla dalle mie ricerche. Però il futuro dimostrò quanto mi sbagliavo.”

***

“Una volta viaggiai insieme a mia madre, che era tedesca in Germania e ci restai per circa un anno. Durante la mia permanenza in questo paese europeo continuai ancora le mie ricerche per trovare il migliore stile di vita. Però dentro di me, c’era qualche richiamo verso la fede islamica.  Quindi decisi di conoscere alcuni musulmani tedeschi per capire la realtà su questa religione. Loro mi diedero una coppia del corano, libro sacro dei musulmani. Leggendolo, mi interessai molto a questo libro straordinario ed alla lingua araba. Per capire meglio il corano cominciai a imparare la lingua araba. Frequentando di più i musulmani mi resi conto del fatto che i musulmani non sono affatto violenti ed aggressivi, anzì sono molto simpatici e amichevoli, duei gioielli preziosi ormai dimenticati in Occidente. Tornato nel mio Paese, nel 1992 decisi di andare in Cina per continuare lo studio. All’università conobbi un brasiliano musulmano. Noi per ore discutevamo sulle diverse religioni del mondo ed in particolare sull’islam. durante queste discussioni io trovai la risposte delle mia domande e raggiunsi una profonda conoscenza sulla fede islamica. Il rapporto intimo e diretto tra Dio e l’uomo era uno degli argomenti che mi colpì molto. Secondo gli insegnamenti islamici il muslim (musulmano) è colui che si affidava con pienezza al Signore perchè in questo mondo tutto appartenva a Lui ed è Colui che creò l’uomo e conosceva benissimo le sue più intime esigenze. Lo stesso Signore nel sublime corano affermava che Lui era più vicino della vena giugulare a noi. Venendo a conoscenza di tutte queste realtà meravigliose io presi la mia decisione e scelsi l’islam come il mio stile di vita”, conclude il neo-musulmano Michael Karbakhal Tensa.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna