Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Sabato, 13 Dicembre 2014 08:07

Islam, la mia scelta (82): Abdolkarim Germanus

Islam, la mia scelta (82): Abdolkarim Germanus
Passati ormai molti anni dagli attentati dell’11 settembre contro le torri gemelle a New York, il mondo occidentale è ancora nella morsa dell’isterismo contro i musulmani ed in particolare contro l’islam.
Quindi i governi occidentali temendo l’influenza spirituale dell’Islam sull’opinione generale dei loro popoli cercano di intaccare il credito universale di questa religione attraverso i media , essi ricorrono a una propaganda chiassosa, e non rifuggono dal volgere ogni sorta di calunnie contro i musulmani e l’islam.
L’isterismo è stato accompagnato dagli attacchi incendiari contro moschee, campagne per impedirne la costruzione e l’accusa contro la comunità musulmana in America ed Europa, di essere un focolaio di potenziali reclute per il cosidetto terrorismo.
A dire il vero, essi cercano, non importa con quale mezzo, di eclissare questo brillante sole di verità, soffocando l’autentica voce di questa nobile religione.
È vero che una religione che si adatti alle inclinazioni innate dell’uomo si espande facilmente e rapidamente, tuttavia, assicurarne la diffusione universale dipende soprattutto da una sana propaganda che deve assisterla, considerando altresì l’ambiente socio-culturale al quale ci si rivolge.
Nel mondo moderno, nel quale la crisi morale non cessa di identificarsi, si presenta all’Islam un’occasione molto favorevole per conquistare i cuori nei paesi industrializzati.
Per far conoscere la salvezza connessa a questa religione sacra, evidenziando altresì i tratti che la caratterizzano, le circostanze sono oggi assai opportune, e il successo garantito!
Amici in questa puntata vogliamo presetarvi Abdolkarim Germanus un orietalista e linguista dall’Ungheria che racconterà oggi come ha deciso di abbracciare la fede islamica, restate con noi!
***
Il dottore Abdolkarim Germanus malgrado le dure campgane anti-islamiche diffuse dai media nel suo Paese è riuscito a scoprire il vero volto della fede islamica ed è diventato musulmano, lui ci racconta così la storia del suo ritorno all’islam:” io da bambino pensavo che i musulmani fossero della gente violenta e aggressiva dai quali dovevo tenermi lontano. Avevo sentito le storie terribili sul loro cattivo trattamento con i non musulmani. Finche durante un viaggio in Bosnia mi trovai nel quartiere dei musulmani e decisi di andare in una caffeteria a prendere un caffè. Essi, al contrario di ciò che pensavo su di loro,  erano molto gentili ed ospitali e mi accolsero con amicizia. Poi mi invitarono perfino a casa loro mi ospitarono gentilmente. Alla loro casa mi sentivo al sicuro. Una voce dentro di me, mi diceva che i musulmani, al contrario dell’immagine negativa diffusa su di loro nel mio Paese, erano una gente calma e ragionevole e di cuor tenero.quindi questo primo incontro con i musulmani mi fece una buona impressione su di loro”
***
 
Abdolkarim vedendo i musulmani così gentili ed amichevoli, dubitò su ciò che i media occidentali cercavano di fargli credere sull’aggressività dei musulmani e quindi si incuriosì di sapere di più sulla filosofia ed i principi fondamentali che stavano alla base dei loro comportamenti, ovvero sull’islam: “ studiando l’islam, mi accorsi che quella era la religione della bontà, dignità e della morale. Gli insegnamenti islamici offrivano inoltre un programma ben chiaro e precisio sui diversi aspetti della vita umana tra cui quello di trattare bene il prossimo. Il profeta dell’islam, Muhammad(as), ad esempio, disse al riguardo:”la mia Ummah, temendo l’Iddio altissimo e trattando bene gli altri  andranno in paradiso”. Conoscendo di più la figura del Profeta Muhammad, mi interessai molto del suo modo di trattare la gente. Un personaggio che sia a parola che ai fatti cercava di diffondere le bellezze morali tra i musulmani. Iddio altissimo nella sura Al-Imran, versetto 159 affermò al riguardo”. È per misericordia di Allah che sei dolce nei loro confronti! Se fossi stato duro di cuore, si sarebbero allontanati da te. Perdona loro e supplica che siano assolti. Consultati con loro sugli ordini da impartire; poi, quando hai deciso abbi fiducia in Allah. Allah ama coloro che confidano in Lui.”. Durante i miei studi sulla figura del Porfeta Muhammad lessi una storia molto interessante su questo personaggio divino. Un giorno un uomo andò da lui e gli chiese che cosa fosse la religione. Il Profeta gli rispose “essere affettuoso”. Lui ripetè la sua domanda ancora per altre due volte ed l’Inviato di Dio ogni volta disse lo stesso cioe “essere affettuoso e dolce nei confronti degli altri”. Questo indicava infatti la grande importanza che l’islam dava a come trattare la gente. Io come un orientalista, avevo condotto molti studi sulla cultura e le tradizioni di diverse nazioni dell’Oriente e mi resi conto che i paesi musulmani che seguivano praticamente gli insegnamenti islamici, progredirono facilmetne. Certe regole sociali dell’islam, furono perfino applicate in alcuni paesi europei. Purtroppo oggi, i musulmani, ignorando gli insegnamenti ricchi ed aggiornati dell’islam, hanno permesso agli occidentali di fondare le loro colonie nei loro territori e di fargli credere che oggi l’islam non serve più agli uomini moderni. Io finalmente dopo tanti studi, e vendendo le bellezze della fede islamica, in un viaggio in India andai in una moschea e feci la shahada (testimonianza islamica) e divenni musulmano. Quello era il momento più bello della mia vita. Perchè ero sicuro di aver scelto il miglio stile della vita.”, conclude il neo-musulmano ungherese

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna