Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Sabato, 11 Gennaio 2014 09:20

Islam, la mia scelta (49):la storia di Sabrina

“L’Islam mi ha cambiato in meglio poiché prima ero una persona con un carattere molto “duro”, la trasformazione in me è stata evidente, come se ci fosse stato un guscio e questo si è rotto ed è uscita una persona rinata, si proprio cosi.!

!” Queste sono le parole di Sabrina, neo-musulmana italiana che ci racconterà in questa puntata in quale modo l’Islam abbia cambiato la sua vita. Restate con noi!

***

MusicaSabrina, la neo-musulmana italiana da quando era solo una ragazzina cercava sempre dentro di se la verità sulla vita, e per trovare questa verità perduta lei ha codotto molte ricerche: “In me c’è una Pace e una gioia di vivere che prima non esisteva. Guardando in dietro nella mia vita, pur essendo ancora giovane, mi accorgo che ho sempre avuto amici o vicini di casa provenienti da paesi dove l’Islam è in prevalenza la religione di maggioranza.

La mia continua ricerca, di quel non so che, già nell’adolescenza mi portò ad iniziare il cammino sul sentiero di Dio senza che me ne accorgessi.

La molla scattò durante il conflitto in Bosnia, lì ci fu una vera e propria voglia di saper e di approfondire sull’Islam.

Un’amica che aveva abbracciato l’Islam mi passava libri in italiano. Era un continuo leggere e cercare tutto quel che potevo per poter arricchire la mia conoscenza sulla religione islamica. Lì trovai una miniera e così ebbi modo di nutrire la mia anima come avrei voluto da tanto tempo“.

***

“Dopo la separazione da mio marito Dio mi ha aiutato molto per superare i momenti difficili. Era infatti in quel periodo la mia rinascita e stava per “esplodere” la felicità nel mio cuore, nella mia anima c’erano sensazioni diverse da tutto quel che avevo provato fino a quel momento. A poco a poco una luce improvvisa mi apparve in camera e non riuscivo a capire cosa mi stesse succedendo.. Con il passare del tempo e con l’approfondimento delle mie conoscenze sull’Islam mi sentivo trasformare in una altra persona. Una persona del tutto diversa. Ed alla fine ho abbracciato l’Islam.

La prima volta che entrai nel centro islamico a Lugano era nel mese di Ramadan, da allora sono passati ben 13 anni che ho abbracciato l’Islam, e quindi sono tornata musulmana. Oggi quando mi capita di essere giù di morale, vado a leggere o ascoltare il Corano e così mi sento tranquilla e sento che la mia fede viene rafforzata …” prosegue la neo-musulmana italiana.

***

Sabrina ci racconta anche delle difficoltà che ha affrontato dopo la sua conversion all’Islam: ”Dopo che mi sono convertita all’Islam, mi è capitato molto di essere guardata dalla gente con un’aria stupita!  Pensano che siamo come ci descrivono i mass-media, terroristi o estremisti che amano solo la Jihad. Ma i musulmani hanno un cuore grande e puro e desiderano che tutti possano vivere in pace ed armonia. Al lavoro adesso sanno che sono musulmana, è la prima volta che mi presento sotto questa luce, ma sono convinta di quello che sto facendo e ne sono felice. Alcuni cercano di stare alla larga da me però alcuni sono curiosi di conoscere l’Islam e mi fanno delle domande.

Mi sento adesso pronta a dare le risposte alle domande della gente sull’Islam. La sicurezza è Dio che te la trasmette, ne sono convinta, all’inizio per noi che siamo tornati all’Islam non è facile con la gente, non sai come comportarti con loro e non comprendono la tua scelta perché prima eri come loro “cristiano” e dopo sei musulmano.

Ci sono diversi fatti che mi sono accaduti e Dio è intervenuto aiutandomi. Come quando persi il lavoro improvvisamente, ci rimasi male, ma infondo era ciò che desideravo, lasciare quel lavoro che non andava bene per me.

L’ambiente in cui lavoravo era ostile nei miei confronti. Eravamo nel mese di Ramadan del 2000, alla preghiera del Fajr chiesi con tutto il cuore a Dio di fare qualcosa per aiutarmi, visto e considerato che Lui vede tutto e che legge nei nostri sentimenti….La stessa mattina la mia responsabile mi disse di seguirla che dovevano comunicare  alcune cose. Quando aprii la porta e vidi tutto lo staff dirigenziale ci volle poco a capire di cosa si trattava!! Mi comunicarono che non avevano più bisogno delle mie prestazioni, mi avrebbero licenziato. All’istante ci rimasi male, anche se è quello che desideravo, poi appena uscita da quella stanza mi venne in mente subito il mio desiderio; ero felice, Dio aveva esaudito ciò che volevo .Dopo il licenziamento passarono 2 lunghi anni senza avere un’occupazione, continuavo a spedire curriculum senza esiti positivi. In quel periodo anche moralmente non stavo bene.

 

***

 

Mi misi a pregare il Signore con tutto il mio cuore … Un giorno mandai la mia ultima offerta di lavoro. La direttrice mi chiamò per fissare un appuntamento per discutere della mia nuova assunzione….

Le mie orecchie non credevano alle parole, avevo finalmente trovato lavoro.  Le vie del Signore sono veramente infinite”, conclude Sabrina la neo-musulmana italiana.

8

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna