Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Lunedì, 03 Settembre 2012 07:17

Islam, la mia scelta (1): Zaid Shaker

Islam, la mia scelta (1): Zaid Shaker
Salve gentili ascoltatori, siamo con voi con la nuova rubrica "Islam, la mia scelta". Noi in questo programma cerchiamo di presentarvi dei personaggi non-musulmani e stranieri che dopo essere entrati in contatto con la verità pura sull'Islam hanno deciso di abbracciare questa religione. Restate con noi!

***

Avere una fede e cercare un Dio ed amarlo è un qualcosa di radicato nella natura umana.  Infatti gli esseri umani nascono con una conoscenza innata del Tawhid(Monoteismo), che è incapsulato nel fitra(natura ed istinto) insieme con intelligenza, Ihsan(affetto) e tutti gli altri attributi che incarnano ciò che significa essere umani. Quindi è solo scegliendo una religione che si può rispondere a questa esigenza fondamentale.

Nei paesi europei, dopo il Rinascimento, la rivoluzione industriale e lo sviluppo della scienza e della tecnologia, alcuni hanno cercato di sostituire l'idea di Dio con quella dell'uomo come misura e luce della creazione e di tagliare ogni legame con Dio.

Eliminare Dio ha portato l'uomo a prenderne il posto, assumendo pretese di onnipotenza e giudizio. Ma l'uomo non è capace di fare da Dio e alla fine si autoelimina e si autodistrugge.

***

Il famoso storico americano Will Durant, parlando al riguardo disse: "Con lo sviluppo della scienza l'essere umano si è dotato della macchina ma ha perso i suoi scopi e obiettivi nella vita. E l'uomo di oggi ha più dominio sulle macchine che su se stesso."

Non c'è dubbio però che lo sviluppo delle scienze naturali certamente ha migliorato la qualità della vita e ha svelato tanti segreti della natura. Però la  scienza non può spiegare tutti i misteri dell'universo. L'uomo ricerca e scopre, ma più sa e più si sente ignorante.

Perché capisce che la conoscenza del mondo attorno a lui non si esaurisca più, in quanto dalle conoscenze già acquisite si aprono sempre dei nuovi interrogativi.

Josué de Castro, scrittore brasiliano, spiega: "Oggi nel mondo il progresso della scienza e dell'industria ha avuto una notevole accelerazione mentre nella politica pesa sempre più un sistema barbaro".

Il mondo moderno si trova di fronte a numerosissimi problemi. Oltre alla diffusa povertà materiale, oggi il mondo soffre più della povertà morale e spirituale. Quindi analizzando le cause dei problemi del mondo di oggi, molti sapienti e studiosi hanno concluso che per poter raggiungere felicità ci vogliono due ali: la scienza e la fede. Infatti la fede è la luce che illumina la vita e indica ciò su cui ci si basa per vivere.

***

Secondo gli ultimi studi codotti dall' International Institute of Islamic Thought, la propensione degli occidentali all'Islam e agli studi sulla fede islamica è in crescente aumento. Il risultato di questi studi rivela che oggi gli occidentali cercano di trovare delle risposte adeguate alle loro domande su che cosa sia l'uomo, e quale sia il suo destino.

Loro non avendo trovato alcuna risposta valida nelle dottrine occidentali si sono rivolti all'Islam nel quale hanno scoperto le risposte a tutte le loro domande.

***

Zaid Shaker è nato a Berkeley, in California, ed ora offre consultazioni religiose nella comunità dei musulmani americani. Zaid dopo aver studiato le religioni più importanti del mondo ha deciso di scegliere l'Islam. Lui parlando al riguardo dice: "Io mi chiedevo sempre quale fosse il senso e la filosofia della vita. Quando ero un ragazzino ho capito subito che oltre alle cose materiali, oltre ai problemi che si affrontano ogni giorno, e oltre a questa vita terrena, dovrebbe esserci qualcos'altro. Quindi ho cominciato a studiare le diverse religioni del mondo. Anche se io venivo da una famiglia e da un paese cristiano non sapevo, però, molto del Cristianesimo. Leggendo diversi libri sulla fede cristiana, pian piano dentro di  me si è formato il dubbio ed alla fine ho perso la fede in questa religione."

***

Il signore Shaker prosegue: "A questo punto mi sono interessato al comunismo. Conoscendo sempre più il comunismo,  mi sono subito reso conto dei tanti difetti di questa dottrina.

Finalmente ho letto un libro sull'Islam. Leggendo questo libro, ho trovato la risposta alle mie domande ed ho capito che l'Islam è anche una religione sociale nel senso che si esprime come osservanza di comportamenti sociali e religiosi accettati dalla collettività. "

"Finalmente avevo trovato nell'Islam quello che cercavo, e dopo qualche mese di studio riguardo ai punti principali della Fede Islamica, mi sono convertito e sono diventato musulmano. Nell'Islam ho trovato soddisfazione e tranquillità. Per me il ricordo e le parole di Allah sono fonte di serenità e pace.", conclude Zaid.

***

Gentili ascoltatori siamo giunti al termine della prima puntata della nuova rubrica "Islam, la mia scelta". Speriamo che sia stata di vostro gradimento. Vi ringraziamo e vi diamo appuntamento alla prossima puntata.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna