Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Analisi
IRIB-"La dichiarazione dei sauditi di essere pronti a intervenire in Siria è infatti una maniera di cercare di togliere Riad dall'angolo politico e diplomatico in cui le azioni russe ultimamente l'anno messa…"
Lunedì, 15 Febbraio 2016 05:45

Sauditi e turchi si avventureranno in Siria ?

Si moltiplicano le voci su un eventuale intervento diretto delle forze armate di Turchia e Arabia Saudita in territorio siriano. Dei bombardamenti dell’artiglieria di Ankara si è data testimonianza diretta nella regione di Latakia, a ridosso del confine turco. Sui piani di un’effettiva invasione terrestre, il discorso è più complesso.
Domenica, 14 Febbraio 2016 21:13

Usa 2016, tutti contro tutti

Caos totale negli Usa pre elezioni. I sei candidati repubblicani alla Casa Bianca si sono affrontati in un dibattito senza esclusione di colpi su temi quale politica estera e Corte suprema, in molti momenti caotico e confuso.
I missili di Russia e Cina progettati per distruggere le portaerei getteranno nel nulla i pregi delle navi di nuova generazione degli Stati Uniti, scrive l'editorialista della rivista americana "The Nationa Interest".
Riyadh non riuscirà a realizzare le sue ambizioni in Siria senza l'assistenza della NATO o di forze internazionali. Nel caso lancino l'invasione, i sauditi dovranno fare la guerra su più fronti, per di più alcuni Paesi arabi si sono rifiutati di sostenere Riyadh in questa operazione, scrive "Defense News".
Uno dei tempi principali su cui imam Khamenei nella sua prima e seconda lettera ha invitato i giovani occidentalu a riflettere e’ stato l’arroganza del regime sionista e la complicita’ dei governi occidentali nei suoi crimini. Nella parte iniziale del suo messaggio la guida suprema dice:
WASHINGTON- La politica estera di Washington in questi giorni è dominata da una bizzarra politica sadomasochista, non dissimile dall’argomento della CIA secondo cui la tortura, come il waterboarding, sia un modo legittimo di aver intelligence preziosa sul nemico da combattere.
Domenica, 14 Febbraio 2016 06:25

Storia (e miserie) del maxi debito di Roma

In genere vi sono modi diversi per risolvere il problema delle risorse insufficienti, per far fronte ai bisogni di gran lunga superiori. Razionalizzare al massimo la struttura organizzativa. Accrescere la produttività dei propri dipendenti. Ricercare nuove entrate, specie se si dispone del potere impositivo. Fare debiti. Per anni ed anni la scelta dei dirigenti romani ha coinciso con gli ultimi due suggerimenti:
Domenica, 14 Febbraio 2016 06:21

Gli italiani bocciano Renzi

Premier «inefficace» e «impegnato in altro» per la maggioranza del Paese. Anche il 58% degli elettori Pd si dice insoddisfatto L'altalena delle quotazioni borsistiche ha suscitato sconcerto e timori, sia tra gli osservatori esperti delle vicende economiche, sia, specialmente, tra i comuni cittadini.
HAVANA- L’incontro a L’Avana fra il Patriarca ortodosso Kirill e Papa Francesco non è un fatto semplicemente religioso, tutt’altro; è un evento geopolitico di prima grandezza che nell’attuale momento storico sancisce una decisa scelta di campo.
SARDEGNA- Qualche settimana fa la Luftwaffe, l’aeronautica militare tedesca, ha annunciato la volontà di terminare entro il 31 dicembre 2016 l’Air Weapons Training Installation (A.W.T.I.).
Sabato, 13 Febbraio 2016 20:06

Petrolio e i rischi geopolitici

Mario Draghi ha recentemente smosso le acque torbide della finanza affermando che «ci sono forze nell'economia globale di oggi che concorrono a mantenere bassa l'inflazione».
Sabato, 13 Febbraio 2016 17:34

Usa e Russia vicini ad un compromesso

I ricercatori di Stratfor credono che la collaborazione della Russia nella regolarizzazione del futuro della Siria e le cessioni dell'Occidente per la questione della concentrazione delle forze Nato vicino alla frontiera russa sono le componenti di un potenziale "grande affare" tra Mosca e Washington.
Sabato, 13 Febbraio 2016 06:14

Grecia: facce nuove, stessa storia

Ad Atene, da settimane, continuano le proteste contro la riforma delle pensioni formulata ad inizio Gennaio dal Governo Tsipras. Ancora oggi, dopo le marce degli agricoltori e gli scioperi dei sindacati, continuano gli scontri; le molotov e i lacrimogeni a piazza Syntagma rievocano il clima tesissimo degli anni tra i primi due memorandum.
Sabato, 13 Febbraio 2016 06:11

In Ucraina si svende tutto!

Ormai è ufficiale il gruppo industriale Antonov, fiore all’occhiello dell’industria aeronautica ucraina, cessa ufficialmente di esistere. Come riferisce anche l’agenzia stampa Doninews, i comparti sussidiari della compagnia posseduta dallo stato ucraino erano stati ceduti alla UkrOboronProm anch’essa a controllo statale e nel migliore dei casi costruiranno droni, da usare in zona Nato, visto che l’antiaerea di DNR è riuscita a creare una ”no fly zone” di fatto all’aviazione giallo e blu.