Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Domenica, 13 Marzo 2016 23:36

Portaerei nucleare Usa raggiunto alle coste sud coreane

Portaerei nucleare Usa raggiunto alle coste sud coreane
La portaerei prenderà parte alle imponenti esercitazioni militari senza precedenti tra gli Stati Uniti e la Corea del Sud. Sul ponte della portaerei "John C. Stennis" si trovano circa 80 velivoli, compresi cacciabombardieri.
La portaerei americana "John C. Stennis" è arrivato nel porto sudcoreano di Busan per prender parte alle esercitazioni congiunte, riporta l'agenzia di stampa "Yonhap". L'imbarcazione trasporta 80 unità velivoli, tra cui i cacciabombardieri "F/A-18 Hornet", e gli aerei ponte "EA-6 Prowler" e "E-2 Hawkeye". Alle manovre prenderanno parte le grande navi anti-sommergibile "Stockdale", "Chung-Hoon" e "William P. Lawrence", così come l'incrociatore "Mobile Bay". Le esercitazioni militari su larga scala senza precedenti tra le forze armate americane e sudcoreane sono iniziate lunedì scorso. Le manovre strategiche "Resolve Key" dureranno una settimana, mentre le manovre operative "Foal Eagle" dureranno fino alla fine di aprile: saranno coinvolti 300mila soldati della Corea del Sud e 17mila militari americani. La situazione nella penisola coreana è peggiorata dopo il 6 gennaio, dopo il 4° test nucleare di Pyongyang e il 7 febbraio, dopo che la Corea del Nord ha messo in orbita un satellite utilizzando un razzo vettore in grado di trasportare una testata nucleare ad distanza di 12mila chilometri. In risposta il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato una dura risoluzione di condanna, che rafforza l'isolamento economico della Corea del Nord, nonostante le assicurazioni di Pyongyang che sostiene che le sue azioni siano un deterrente difensivo contro "l'aggressività americana".

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna