Questo sito e’ chiuso. Ci siamo trasferiti su: Parstoday Italian
Domenica, 29 Aprile 2012 12:06

Il dossier della violazione dei diritti umani negli Stati Uniti (5)

Il dossier della violazione dei diritti umani negli Stati Uniti (5)
Discriminazione razziale ed i problemi dei lavoratori in questo paese l'argomento della quinta puntata di questa serie di approfondimenti documentati sulla situazione dei diritti umani negli Usa.
“La situazione disastrosa delle minoranze razziali negli Stati Uniti”. La condizione dei cittadini di colore nel mondo del lavoro e` peggiore di quella dei disabili. Nella società americana c’e` una seria discriminazione contro le minoranze razziali. Secondo i rapporti pubblicati nel 2009, il tasso di disoccupazione tra i neri e` pari al 15,7%, tra gli spagnoli il 13,1%, mentre tra i bianchi e` stato registrato un tasso pari al 9,5% percento.

 

“Disoccupazione dal 20 all’80 percento delle minoranze”;

Il tasso di disoccupazione in alcune città americane come Detroit e Milwaukee e` del circa 20%. Questo bilancio tra le etnie non-americane e` circa l’80 percento. Fino alla fine del maggio 2009, le minoranze spagnole e nere formavano il 27 percento della città di New York, mentre tra gli 11 mila 529 vigili del fuoco di questa città solo il 3 percento erano neri ed il 6 percento spagnoli.

Un altro concetto ignorato negli Stati Uniti, è il diritto di lavoro. Gli Stati Uniti, e` uno dei paesi arretrati del mondo nella protezione delle risorse umane. Un rapporto pubblicato dalla Voce dell’America il 4 febbraio 2007 rivela che secondo uno studio svolto dalle università di Harvard e McGill, tra 173 paesi con redditi differenti, solo Stati Uniti, Lesotho, Liberia, Swaziland, e Nuova Guinea non hanno previsto un reddito per il congedo maternità. Tra 173 paesi studiati, 137 paesi hanno previsto le ferie annuali con reddito. Gli Stati Uniti, anche in questo caso non hanno una legge codificata. È il datore di lavoro a decidere in questi casi.

In questo paese non c’è una legge per stabilire il minimo ed il massimo delle ore lavorative, mentre in 134 paesi e` stata approvata questa legge. In 10 paesi sono state previste per le madri, le ore per l’allattamento dei figli neonati, ma anche in questo caso gli Stati Uniti non hanno previsto una legge.

“Truffa ai danni dei lavoratori”;

nel luglio 2008, un tribunale del Minnesota ha condannato l’azienda di mercato Wal-Mart per aver violato le leggi statali per gli orari lavorativi ed i redditi e la mancanza di recupero dei lavoratori.

- “Il massimo tasso di morte dei lavoratori durante il lavoro”; La rivista USA Today, in un rapporto nel 20 luglio 2009 ha rivelato che nel 2007, 5,657 dei lavoratori sono morti durante il lavoro, cioe` quasi 17 persone al giorno. Dall’altra parte il bilancio dei lavoratori non assicurati e` sempre in aumento. Tanti lavoratori in questo paese non godono nemmeno delle minime norme di assicurazione in caso di malattia. Secondo l’ufficio censimento degli Stati Uniti, nel 29 agosto 2006, il circa 15,6 percento della popolazione americana non aveva assicurazione che questa cifra era in aumento del circa 1,3 percento rispetto all’anno precedente. Lo Stato del Minnesota con l’8,7 percento ed il Texas con il 25 percento, rispettivamente hanno avuto il tasso minimo e massimo dei lavoratori non assicurati.

Dal 2003 al 2006 le spese della cura sono aumentate del circa 50 percento e arrivate a circa 88 dollari al mese.

- “Oltre 50 milioni privi di assicurazione”;

L’ufficio censimenti degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto che rivela che circa 46,3 milioni cioe` il 15,4 percento dei cittadini americani vivono senza assicurazione.

Un resoconto pubblicato sul USA Today il 17 settembre 2010 indica che il bilancio dei lavoratori privi d’assicurazione e` stato circa 50 milioni nel 2009. Circa 68 dei cittadini americani maturi perdono la vita al giorno a causa della mancanza di assicurazione sanitaria.

In seguito dell’aumento delle spese delle cure mediche, le aziende si rifiutano di acquistare le assicurazioni per i loro impiegati. Uno studio svolto dalla Federazione Nazionale del Lavoro, indica che solo il 47 percento delle aziende dalle responsabilita` limitate offrono le facilitazioni assicurative ai propri impiegati. Secondo l’Istituto Internazionale dei Consumatori il 34 percento delle famiglie americane con reddito inferiore ai 50 mila dollari all’anno ed il 21 percento con il reddito piu` di 100 mila, hanno perso l’assicurazione sanitaria o invece ne hanno ridotto la qualità. Il 17 ottobre 2008 il giornale Taiwan Times di New York ha annunciato che a causa delle crisi economica, oltre il 60 percento dei lavoratori non sono riusciti a pagare le tariffe dell’assicurazione sanitaria. Secondo le statistiche il 60 percento degli americani non hanno un’assicurazione sanitaria.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna